Cosa sono le eclissi e come contrastarne gli effetti nefasti

Le eclissi sono quei fenomeni, perfettamente conosciuti già in antichità, per cui il sole o la luna vengono completamente o parzialmente oscurati, per un breve periodo di tempo (10-15 minuti per il Sole, periodi più lunghi per la Luna che possono arrivare anche a 60-100 minuti).

Questo naturalmente sotto il profilo fisico, cioè osservando solamente la parte materiale del nostro sistema solare.

Siamo fatti anche di Anima e Spirito

Ma chi studia Astrologia non ha alcun dubbio in merito alla composizione dell’essere umano e, per la legge di Ermete Trismegisto, anche dell’universo: ogni essere è composto da tre parti.

ogni cosa è formata di tre parti: corpo, Anima e Spirito
ogni cosa è formata di tre parti: corpo, Anima e Spirito

Quella fisica, visibile, misurabile. Quella, insomma, relativa agli studi astronomici (in cielo) e medici (nel corpo umano). La parte destinata a nutrirci e formare una “casa” per l’Anima.

Dopodiché possediamo un Mercurio, una parte cioè femminile, passiva: la nostra Anima, appunto.

Infine la parte dello Spirito, la scintilla Divina, il Solfo, la parte acida e maschile.

Questa composizione, chiamata la Trinità, non è presente solo nell’uomo, ma in ogni essere. Tant’è che il lavoro dello Spagirista e coloro i quali cercano la realizzazione della Quint’essenza o Pietra dei Filosofi, è proprio la scomposizione in singole parti, purificazione di ognuna ed il ricongiungimento successivo.

Come in alto cosi in basso

Ritroviamo come al solito, tutta una serie di analogie che uniscono cielo e terra.

Il cielo, spiegavano gli antichi saggi, è analogamente identico all’uomo. Composto dalle stesse sette Leggi o Funzioni. E queste sette Leggi, intuitivo capirlo, sono i sette Geni planetari, che ritroviamo dentro ogni Uomo, con la stessa disposizione che c’è in cielo.

Il sistema solare, da Luna a Saturno, è al rappresentazione su scala gigante dell'essere umano
Il sistema solare coi suoi pianeti

Dunque avremo il Sole al centro del sistema solare; ed in analogia abbiamo il Cuore al centro del sistema endocrino.

Abbiamo poi la Luna, il pianeta più vicino alla terra che riflette la luce solare, ed abbiamo la mente umana che riflette la “luce” cardiaca.

I due luminari, Luna e Sole, in cielo e dentro l’Uomo.

E cosa accade se, per un istante, questo cuore o questa mente smettessero di funzionare? Beh, naturalmente niente di positivo.

Se la nostra mente smette di funzionare cadiamo in coma. Vivi, ma incapaci di interagire con l’esterno. E se il cuore smette di battere, non credo serva scrivere oltre.

Le eclissi e la loro parte “buia”

Quello che interessa noi osservare e capire non è il buio “fisico” che produce l’eclissi. Certo, è affascinante da vedere, un paio di volte magari.

la parte "buia" dell'eclissi è forse quella che ci interessa meno
eclissi di sole

Quello che invece interessa a noi è la parte “pericolosa” delle eclissi.

In antichità infatti questi eventi naturali hanno sempre portato sgomento. Ma non per il motivo che ci viene insegnato a scuola, e cioè perché sole o luna sembravano sparire. Dobbiamo perdere questo modo di vedere i nostri avi come degli idioti.

Gli antichi temevano i coni di buio che venivano a formarsi sulla terra a seguito delle eclissi perché in questi coni d’ombra determinate e specifiche energie negative, non più annullate dalla luce, possono muoversi liberamente.

In chiave cattolica potremmo forse chiamarli demoni. Certo non è la definizione migliore, ma rende bene l’idea.

Lavoro ed altre pratiche

Viste le insidie che si nascondono dietro le eclissi durante le quali, come detto, molte potenze del “caos” sono libere di vagare per i coni d’ombra che si creano sulla terra, la cosa migliore che possiamo fare è sospendere qualunque attività non strettamente necessaria, come si faceva un tempo.

durante le eclissi il lavoro va interrotto
durante le eclissi il lavoro va interrotto

Il lavoro nei campi e tra gli artigiani o maestranze si fermava e ricominciava ad eclissi terminata.

E’ la cosa migliore da fare. Un quarto d’ora di stop non farà certo crollare la nostra economia basata si sfruttamento della terra e dell’uomo.

Possiamo anche accendere una candela, bianca o rossa, per portare fuoco e luce la dove viene a mancare.

Cosa non fare

Invece, le attività assolutamente da evitare sono le feste di gruppo, le meditazioni a tema, la ritualistica nel modo più assoluto!

NON si deve scherzare con questi fenomeni, la cui comprensione è solo parziale e la gestione assolutamente illusoria. Pensiamo fi fare qualcosa di positivo per noi e per gli altri. In realtà stiamo solo portando addosso alla nostra vita entità che, prima o poi, riscuotono il conto. E solitamente è salato.

Dobbiamo davvero smetterla di pensare che tutto sia permesso; che tutto sia giustificabile in nome della nostra notorietà ed ego, mascherati da amore ed umanità.

Nel campo della crescita personale, che richiede sacrifici ed impegno veri, reali e costanti, le sciocchezze non sono permesse. Mai.

Non abbiamo forse fatto abbastanza danni in questi ultimi anni con la nostra superficialità e totale mancanza di coscienza?

Visto che stiamo per entrare nell’era dell’Acquario, ed in qualche modo già risentiamo delle sue caratteristiche tipicamente saturnine, cerchiamo di fare le cose fatte bene: ognuno pensi per se e cerchi, in questo ambito, di fare del proprio meglio.

Niente meditazioni di gruppo all’eclissi. Altrimenti, se consigli questo genere di pratica in questo momento, con quale coraggio guarderai il tuo prossimo sapendo di essere tu la causa dei suoi guai?

Ognuno pensi per se e per la propria crescita personale. C’è già cosi tanto da fare..

spot: cosa mi riserva il futuro? Chiedi ai Tarocchi di Silvia

” spot: ti interessa la magia con le piante ma non sai da dove iniziare? Acquista il mio libro da Amazon!

Torna alla home

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.